Visita guidata di Martina Franca

Una visita guidata di Martina Franca (anche in lingua francese) permetterà al turista di apprezzare appieno le bellezze di questo splendido borgo della Valle d’Itria.

Un salone elegante.

Così la definì il noto critico d’arte senese Cesare Brandi in un suo libretto dedicato alla bella cittadina della Valle d’Itria. In effetti, intorno alla metà del XVIII secolo, una serie cause indusse una grande parte della popolazione a ristrutturare le proprie abitazioni seguendo il gusto dominante del tardo barocco o rococò. Questo fenomeno interessò non soltanto le residenze dei notabili ma anche le abitazioni delle classi medie; fu insomma una specie di gara per dare al borgo una veste rinnovata e cancellare le tracce di una ruralità non più alla moda.

Basilica S. Martino

I motivi di questo fenomeno furono vari. Il terremoto del 1743 aveva fortemente indebolito gli edifici medievali e un certo aumento delle rendite terriere indusse molti proprietari a investire nell’abbellimento delle proprie dimore; si spiegano così i tanti portali, finestre e balconi riccamente decorati che adornano le candide strade del centro storico. Inoltre una più costante presenza in città dei duchi Caracciolo indusse molti a mettersi in evidenza nel tentativo di entrare nelle loro grazie: non sono rari i casi di famiglie che andarono in rovina per perseguire ambiziosi progetti.

casa corte Le Marangi

Visita guidata di Martina Franca: un palcoscenico barocco.

Il risultato di questo sforzo comune fu la creazione di un vero e proprio palcoscenico barocco che caratterizza in modo uniforme l’elegante cittadina delle Murge.

Senza dubbio, l’influenza dei duchi Caracciolo, con i loro raffinati gusti estetici, fu determinante nell’evoluzione culturale della città. Tra l’altro essi organizzavano periodicamente spettacoli teatrali e musicali a cui la popolazione aveva libero accesso; questa consuetudine rivive ancora oggi nel rinomato Festival lirico della Valle d’Itria.

palazzo ducale - martina franca

Le sale affrescate del piano nobile del Palazzo ducale, opera del pittore locale Domenico Carella, sono una testimonianza importante di quell’ambiente culturale che ha così fortemente influenzato la vita cittadina.

Servizio Guida turistica Martina Franca: Angelo Traverso – cell. 328 2593030